Polo SBN del Friuli Venezia Giulia

www.sbnfvg.it

Novità
Notizie trovate: 250
<< < | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ... | > >>
  • M
    redondo, dolores
    Milano : DeA Planeta, c2017
    Quando una coppia in divisa bussa alla sua porta, Manuel, scrittore di successo ossessivamente dedito alla stesura del prossimo bestseller, intuisce all'istante che dev'essere accaduto qualcosa di grave ad Alvaro, l'uomo che ama e al quale è sposato da anni. E infatti il corpo senza vita del marito è stato ritrovato al volante della sua auto, inspiegabilmente uscita di strada tra le vigne e i paesaggi scoscesi della Galizia, a chilometri di distanza dal luogo in cui Alvaro avrebbe dovuto trovarsi al momento dell'incidente. Sconvolto, Manuel parte per identificare la salma. Ma giunto a destinazione si ritrova invischiato in un intrico di menzogne, segreti e omissioni che ha al centro la ricca e arrogante famiglia d'origine del marito. Con l'aiuto di Nogueira, poliziotto in pensione dal carattere ruvido, e di Padre Lucas, il prete locale amico d'infanzia di Alvaro, Manuel indaga sulle molte ombre nel passato dei Muñiz Dávila e sulla vita segreta dell'uomo che si era illuso di conoscere quanto se stesso. (www.ibs.it)
    Disponibili: 5
  • M
    pennart, geoffroy : de
    Milano : Babalibri, c2017 (stampa 2018)
    "Stasera il signor Coniglio ha paura di andare a dormire. Ha appena letto sul giornale una notizia terrificante. Il lupo è ritornato!" Età di lettura: da 4 anni. (www.ibs.it)
    Disponibili: 2
  • M
    daly, paula
    Milano : Longanesi, c2018
    Roz è rimasta sola, senza un soldo e con un figlio da crescere. Per questo decide di accettare la proposta indecente di un miliardario. Paula Daly ritorna con le sue atmosfere inquietanti in La proposta. Da poco separata e con un marito che si rifiuta di contribuire alle spese del mantenimento del figlio George di soli 9 anni, Roz non vuole più vivere così. Ogni mese fa fatica a farcela con i soldi, a pagare il necessario per far sopravvivere decentemente il suo bambino e tutto precipita quando, dopo sei mesi di ritardo nel pagamento dell’affitto, trova un avviso di sfratto. Per Roz è la fine di tutto. Come farà a dirlo a George? Lei è l’unica persona che lui abbia al mondo e ripone in lei tutte le sue speranze. Non può deluderlo così. Intanto ogni cosa attorno sembra andare storta, fino al compleanno di sua sorella. Tra l’angolo del buffet e quello dei dolci uno sguardo scuro e penetrante non l’abbandona mai: è quello di Scott Elias, un uomo ricco e potente e sposato. La cosa che sembra volere di più al mondo è proprio Roz e per soldi le propone di passare una notte con lui, apparentemente senza conseguenze. Il denaro che Scott darebbe a Roz sarebbe sufficiente per saldare tutti i debiti ed evitare così lo sfratto. Ma siamo sicuri che una notte da prostituta sia senza conseguenze? Il romanzo sottolinea quel confine tra lecito e illecito, tra quello che vorremmo e quello che davvero vogliamo senza se e senza ma. (www.ibs.it)
    Disponibili: 1
  • M
    janeczek, helena
    Milano : Guanda, c2017
    Il 1° agosto 1937 una sfilata piena di bandiere rosse attraversa Parigi. È il corteo funebre per Gerda Taro, la prima fotografa caduta su un campo di battaglia. Proprio quel giorno avrebbe compiuto ventisette anni. Robert Capa, in prima fila, è distrutto: erano stati felici insieme, lui le aveva insegnato a usare la Leica e poi erano partiti tutti e due per la Guerra di Spagna. Nella folla seguono altri che sono legati a Gerda da molto prima che diventasse la ragazza di Capa: Ruth Cerf, l’amica di Lipsia, con cui ha vissuto i tempi più duri a Parigi dopo la fuga dalla Germania; Willy Chardack, che si è accontentato del ruolo di cavalier servente da quando l’irresistibile ragazza gli ha preferito Georg Kuritzkes, impegnato a combattere nelle Brigate Internazionali. Per tutti Gerda rimarrà una presenza più forte e viva della celebrata eroina antifascista: Gerda li ha spesso delusi e feriti, ma la sua gioia di vivere, la sua sete di libertà sono scintille capaci di riaccendersi anche a distanza di decenni. Basta una telefonata intercontinentale tra Willy e Georg, che si sentono per tutt’altro motivo, a dare l’avvio a un romanzo caleidoscopico, costruito sulle fonti originali, del quale Gerda è il cuore pulsante. È il suo battito a tenere insieme un flusso che allaccia epoche e luoghi lontani, restituendo vita alle istantanee di questi ragazzi degli anni Trenta alle prese con la crisi economica, l’ascesa del nazismo, l’ostilità verso i rifugiati che in Francia colpiva soprattutto chi era ebreo e di sinistra, come loro. Ma per chi l’ha amata, quella giovinezza resta il tempo in cui, finché Gerda è vissuta, tutto sembrava ancora possibile. (www.libreriauniversitaria.it)
    Disponibili: 4
  • M
    boralevi, antonella
    Milano : Baldini+Castoldi, 2018
    1985. In una splendida villa della campagna veneta, Paolo e Manuela festeggiano i loro venti anni di matrimonio. Hanno una bambina dolcissima di undici anni, Moreschina. Tutta la buona società di Venezia è accorsa alla loro festa. Camerieri in guanti bianchi, champagne nei calici di cristallo, danze, flirt, pettegolezzi, allegria. Eppure, dentro la gioia, vibra una nota di inquietudine. Un'ansia che cresce a ogni pagina. La festa finirà con una tragedia indicibile. 32 anni dopo, una inglesina di trent'anni, Emma Thorpe, sbarca a Venezia. Si porta dietro un segreto. E finisce in un Palazzo sul Canal Grande, che nasconde più segreti di lei. Il proprietario è il conte Bonaccorso Briani. Un uomo durissimo, solitario e misterioso. Il destino mette sulla strada di Emma un seducente commissario siciliano, incallito sciupafemmine. Indagano insieme in una Venezia affascinante e insolita, avvolta dalla nebbia, frustata dalla pioggia di novembre. In un crescendo di tensione e colpi di scena, il mistero di tanti anni prima trova finalmente soluzione. È il mistero del buio che tutti ci abita. (www.ibs.it)
    Disponibili: 1
  • M
    casella, laura
    Udine : Forum, c2018
    Il volume propone la schedatura delle deliberazioni del Parlamento della Patria del Friuli dal 1471 al 1805, proseguendo e integrando il lavoro di Pier Silverio Leicht che si ferma al 1470. I dati dei verbali possono essere interrogati attraverso un ricco ap­parato di indici e sono affiancati da una serie di saggi introduttivi che inquadrano dal punto di vista storico, sociale e politico il ruolo e il peso dell’istituzione rappresenta­tiva nella storia del Friuli moderno. (http://forumeditrice.it)
    Disponibili: 3
  • M
    piccolo, francesco <1964- >
    Torino : Einaudi, c2018
    Con “L’animale che mi porto dentro”, l'autore Premio Strega Francesco Piccolo racconta l'essere maschi, o per meglio dire il doverlo essere, scontrandosi con aspettative, stereotipi e istinti. In un romanzo sospeso tra autoanalisi e finzione, il protagonista passa attraverso timori infantili, brufoli adolescenziali, esperienze sessuali, storie d’amore e crisi dell'età adulta, per ritrovarsi a constatare, momento dopo momento, la propria inadeguatezza. Di cosa è fatto un uomo? Cosa gli è socialmente concesso? Cosa lo connota in maniera innata, istintuale, animale? “L’animale che mi porto dentro” di Francesco Piccolo è un racconto vivissimo, che a tratti assume toni quasi saggistici e che ci aiuta a comprendere un po’ più a fondo cosa comporta appartenere al presunto sesso forte. (www.ibs.it)
    Disponibili: 1
  • M
    donaldson, julia
    Milano : Nord-Sud, [2018]
    Quando c'è un caso da risolvere, solo un cane speciale può farcela! È Scott, il cane detective! Età di lettura: da 5 anni. (www.ibs.it)
    Disponibili: 2
  • M
    costantini, roberto
    Venezia : Marsilio, 2018
    Roberto Costantini scrive una nuova avventura per il commissario Balistreri: dopo quarant’anni di onorata carriera e il meritato pensionamento c'è ancora un'ultima indagine di cui Balistreri dovrà occuparsi. Esiste infatti un caso irrisolto nel passato del commissario. Risale all’estate del 1990: mentre in Italia si giocavano gli indimenticabili mondiali, il figlio di un ricco imprenditore romano veniva trovato assassinato, insieme a una ragazza sottomessa a un boss della Camorra. Una violenta sparatoria, tuttavia, aveva obbligato Balistreri ad archiviare l'indagine. A quasi trent’anni di distanza, il passato si ripresenta con violenza: vengono infatti ritrovati, nella casa del padre del ragazzo morto nel ‘90, due manichini che riproducono la scena del crimine di quella lontana notte. Non c’è dubbio: Balistreri deve aiutare il suo storico vice Graziano Corvu, ora commissario in carica, a fare luce sull’accaduto.(www.ibs.it)
    Disponibili: 0
Metamotore Regione Friuli Venezia Giulia:
Metamotore Regione Friuli Venezia Giulia
© Polo SBN del Friuli Venezia Giulia